Cellule staminali dove si trovano: la ricerca in Italia

Inutile parlare di cellule staminali dove si trovano senza affrontare un nodo molto importante: quello della regolamentazione.

Attualmente la ricerca sulle cellule staminali adulte o di un embrione è un campo della ricerca molto importante e promettente. Le persone affette da malattie ad oggi incurabili, nutrono grandi speranze.

Il campo è vasto e complesso e spesso si parla di come il settore debba essere regolamentato. Partiamo dal presupposto di capire quale sia la caratteristica più importante delle cellule staminali.

Cellule staminali dove si trovano: la loro caratteristica unica!

Possiamo anche definirle cellule indifferenziate, in grado quindi di trasformarsi in altri tipi di cellule relative a tessuti e organi.

Si distinguono poi in cellule totipotenti in grado quindi di evolvere in qualsiasi tipologia di tessuto organico, abbiamo poi le cellule totipotenti, in grado di trasformarsi in cellule di molti tessuti e organi ma non tutti.

Infine abbiamo le cellule unipotenti, in grado di evolvere solo in una tipologia unica di cellula.

Le cellule staminali si possono trovare in più parti del corpo umano, abbiamo quelle legate del midollo osseo, quelle prodotte dalla pelle e dal cervello.

La vera ricchezza in termini di cellule staminali totipotenti è legata fondamentalmente all’embrione umano.

La ricerca in tal senso è molto promettente, tuttavia fortemente limitata dalla Legge 40 sulla procreazione assistita.

Infatti alle coppie che utilizzano la fecondazione assistita per scopi legati alla procreazione è imposto ad oggi un limite specifico. Non è possibile utilizzare il surplus di embrioni prodotti a scopi scientifici.

La legge ha preferito in tal senso andare nella direzione della estinzione di questi embrioni.

Quello che si potrebbe fare è spingere per finanziare progetti che prevedano l’utilizzo di cellule staminali derivate da embrioni sopranumerati.

Questo darebbe una speranza per molte persone affette ad oggi da patologie incurabili. Ovviamente cambiare una legge vuol dire entrare nel campo dell’etica e di quello che è giusto o non è giusto fare.

Dare delle linee guida è molto importante, infatti senza una regolamentazione ci sarebbe una sperimentazione selvaggia.

Dall’altra le regole devono anche tenere conto delle esigenze dei malati e del loro bisono di avere dalla ricerca delle risposte e delle speranze.

Discutere su una legge e sulle sue implicazioni è molto importante, soprattutto se per certi versi limita il potenziale di ricerca sulle staminali embrionali.

Categories: News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags: ,,

Comments are closed