CELLULE STAMINALI: RIVOLUZIONE NEI TRAPIANTI!

Cellule staminali: nuove frontiere!

Quando parliamo di cellule staminali si aprono tanti fronti. I Ricercatori di tutto il mondo sono impegnati in ricerche sperimentali che cercano di dare delle risposte concrete ai bisogni delle persone. L’etica e i confini tra quello che è giusto e quello che non è giusto sono tempi sempre aperti.

Resta il fatto che la sofferenza e il bisogno dei malati sono dimensioni in cui il tempo, la morale e l’etica hanno un peso molto relativo. Le persone che stanno male e soffrono hanno la necessità di avere risposte in tempi brevi, la sofferenza non si pone questioni etiche, parte dal presupposto di avere problemi gravi che vorrebbe fossero risolti.

Cellule staminali: scenari e frontiere.

Non stiamo creando mostri, non stiamo facendo spettacolo, lo facciamo per fare in modo tale che in futuro ci sia una maggior responsabilità di organi per tutti. Queste le parole del ricercatore Hiromitsu Nakauchi da Stanford. Un nuovo filone di ricerca, destinato sicuramente a rivoluzionare il mondo dei trapianti.

L’idea è quella di far crescere cellule staminali umane in animali per utilizzarle in seguito come vere e proprie fabbriche di organi pronte all’uso. Esperimenti realizzati con un solo fine: garantire maggiori possibilità di sopravvivenza a tutti quelli che oggi sono in attesa di un organo.

Sia quello condotto da Nakauchi che quello condotto in California su embrioni di maiale che ospitavano cellule staminali umane. L’obiettivo finale è quello di ottenere organi di ricambio cresciuti in un ambiente il più possibile naturale, riducendo in questo modo il rischio di rigetto.

L’esperimento, condotto dal team di scienziati giapponesi e americani è stato quello di inserire  in una femmina di topo, cellule staminali di topo.

Il ratto che ospitava le staminali di un altro topo è stato privato dei geni per fabbricare il proprio pancreas.

Durante il periodo di gestazione, le cellule staminali si sono trasformate in isole del pancreas. Successivamente impiantate in  topo affetti da diabete che hanno curato la malattia.

La ricerca apre nuove prospettive a futuri trapianti di organi nell’uomo cresciuti in animali.

 

 

 

Categories: News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags:

Comments are closed