Donare cordone ombelicale, cura Sla

Ci siamo soffermati spesso a parlare di staminali e di cure, evidenziando come per la scienza moderna sia un argomento molto importante, le staminali rappresentano una parte molto importante del futuro che verrà, già oggi molte patologie vengono curate tramite l’utilizzo di cellule staminali, un serbatoio di vita e di ricchezza.

cellule staminali e slaEsistono in tal senso anche delle questioni etiche che andrebbero affrontate, il fatto che si estraggano cellule staminali da feti, pone delle serie domande a livello etico, un dibattito che in Italia è infuocato e spesso teso, tuttavia per nostra scelta specifica non vogliamo entrare in queste questioni.

Donare cordone ombelicale, Sla

Tutte le persone ammalate seriamente, quelle che soffrono di patologie gravissime e pongono una seria speranza nell’utilizzo di staminali, non hanno tempo, il loro tempo è molto ridotto, cercano per prima cosa delle risposte che possano curare la loro malattia, questo secondo noi è l’aspetto più importante delle staminali.

Rigen Lift Cream

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Crema soffice ed estremamente ricca al tatto, caratterizzata dalla presenza di rari e preziosi attivi, quali: cellule staminali vegetali da bacche d’iva e mela, selezionati estratti d’alghe e peptidi.

Abbiamo parlato di talenti italiani brillanti, persone che nell’ambito della ricerca potrebbero fare molto, per limiti di budget, cattive gestioni e molto spesso baronati, abbandonano l’Italia alla ricerca di chance lavorative migliori, nel Texas esiste un biologo italiano che è uno dei massimi esperti nella cura di patologie degenerative del cervello associate alla cura delle staminali.

Donare cordone ombelicale, casi gradi di sla

Per fortuna esistono delle punte di eccellenza anche nel nostro paese, dove alcuni riescono ad attuare dei protocolli che danno dei risultati più che soddisfacenti, nel 2012 a Terni, nello specifico nell’ospedale di Santa Maria di Terni, è stato effettuato il primo trapianto di cellule staminali neurali su un soggetto affetto da sla.

Le cellule staminali sono state prelevate da un feto deceduto per cause naturali, questo ovviamente ha consentito anche di non aprire dibattiti infuocati su questioni etiche, la fase iniziale di sperimentazione è stata condotta su un totale di 6 pazienti, i risultati hanno persuaso l’Istituto Superiore di Sanità ad autorizzare una fase successiva.

La fase successiva ha riguardato l’innesto di staminali in altre aree danneggiate del corpo, come la regione cervicale e il midollo spinale. Una ricerca condotta sulla base del prelievo di staminali da feti provenienti da aborti spontanei, un modo di utilizzare le staminali aderente ai protocolli comportamentali dettati da più parti.

Categories: News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags: ,,

Comments are closed