Donare cordone ombelicale, i problemi

Molto spesso si parla di conservazione delle cellule staminali, per poter fare tutto questo è necessario donare il cordone ombelicale, l’unico ricchissimo di cellule staminali, con un potere rigenerativo tale da poter consentire a molte persone una cura per malattie, tuttavia in Italia la conservazione delle cellule staminali risente ancora una volta di una legislazione confusa.

donazione cellule staminali,cellule staminali ematopoietiche,conservazione cellule staminali cordone ombelicale,donare cordone ombelicaleIn un paese in cui ancora la maggior parte delle persone tende a buttare via il cordone ombelicale, non preoccupandosi magari di poterlo conservare, per un problema di tipo culturale e di scarsa informazione, la ricerca evolve, mettendo sempre più al centro la cura con le staminali, una sorta di circolo vizioso.

Donare cordone ombelicale, conservazione eterologa

Prima che la legge mutasse, proibendo la conservazione eterologa del cordone ombelicale, nella zona di Mantova, dietro iniziativa di una serie di mamme molto intraprendenti, è stata fondata la prima associazione mantovana per la conservazione del cordone ombelicale, il suo nome è Bamco che sta per Banca Autologa/Allogenica Mantovana del Cordone Ombelicale, un’associazione nata senza scopo di lucro e autofinanziata senza gravare sul servizio sanitario nazionale.

Una pratica che nel mantovano era praticamente assente, parliamo del 2002, con questa forma di organizzazione, sono riuscite a raccogliere qualcosa come 2500 campioni biologici, poi la legge è stata successivamente cambiata dall’allora ministro Sacconi.

Donare cordone ombelicale, ostacoli legislativi

Il decreto del ministro Sacconi ha vietato la conservazione del cordone ombelicale per fini autologhi, la legge attualmente prevede solo ed esclusivamente la possibilità di conservare il cordone ombelicale in strutture estere, tuttavia la presidentessa dell’associazione mantovana è giustamente sul piede di guerra.

Non vogliono trasferire questi cordoni raccolti all’epoca perché prima della legge, si erano premunite di ottenere tutte le autorizzazioni per rendere perfettamente legale la loro iniziativa, nel frattempo la legge è cambiata, rendendo questo tipo esperienza non più in linea con la legge medesima.

In ogni caso, come spesso accade in Italia, Bamco rappresenta in Italia la prima banca del cordone ombelicale autologa, un caso che apre una finestra su una legge che andrebbe rivista.

 

Categories: News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags: ,,,,

Comments are closed