Donazione cellule staminali, rigenerazione cellule del cervello

Un organo fondamentale del nostro corpo è il cervello, questo è il grande arichitetto, la complessità della struttura del cervello è tale, per il semplice fatto che è adibito a far funzionare tutto il nostro corpo, un corpo senza cervello sarebbe semplicemente un guscio vuoto, senza alcun tipo di valore.

neuroni dal sistema immunitarioLa complessità e la delicatezza di questo organo sono tali che in presenza di malattie neurodegenerative del cervello, la sua funzione risulta con il tempo compromessa, un problema molto grande e sul quale la scienza sta da tempo lavorando, la speranza è quella di riuscire a utilizzare le staminali per produrre nuove cellule del cervello.

Donazione cellule staminali, rigenerare nuove cellule in presenza di malattie

Le malattie come la sla, il morbo di parkinson e altre forme degenerative, con il tempo intaccano completamente le funzioni del cervello, il soggetto perde lentamente la propria autonomia, automatismi come il movimento, la coordinazione muscolare, progressivamente scompaiono, lasciando il soggetto inerme e non più autonomo.

Uno studio recente, ha messo in evidenza nei gamberi di fiume una strordinaria capacità di trasformare il sangue in neuroni, questi riforiniscono i circuiti legati  agli occhi e all’olfatto, una capacità molto interessante, insomma il sistema immunitaro dei gamberi è in grado di produrre cellule con proprietà simili a quelle delle staminali.

  Donazione cellule staminali,comprendere i meccanismi di rigenerazione dei neuroni

Una scoperta molto importante secondo i ricercatori che hanno eseguito lo studio sui gamberi, lo studio indica chiaramente come il sistema immunitario sia legato strettamente ai processi di neurogenesi, molto più intimamente di quello che si sarebbe potuto pensare, un passo in avanti per comprendere come trasformare un giorno le cellule del sangue in cellule celebrali.

Nei gamberi, c’è un meccanismo di riprogrammazione delle cellule del sangue che trasforma queste in neuroni, un meccanismo sul quale non si conosce ancora molto, la recente scoperta però potrebbe aiutare a comprendere come il meccanismo di trasformazione viene messo in atto.

Poter riprodurre un giorno questo nell’uomo, vorrebbe dire poter garantire una rigenerazione delle cellule celebrali, partendo dal sistema immunitario del soggetto.

Categories: News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags: ,,

Comments are closed