Emangiomi: colpisce i bambini!

Emangiomi, si sviluppano nei bambini!

Parliamo di una patologia che colpisce i bambini in tenera età, gli emangiomi sono delle neoplasie di natura benigna che colpiscono ogni anno in Italia circa 40.000 bambini. Sul totale delle nascite, ogni anno questa percentuale è colpita da questa forma tumorale benigna del tessuto molle.

Non si tratta sempre di patologie tumorali evidenti, spesso possono presentarsi come una semplice lesione, nel corso delle settimane successive, hanno un rapido sviluppo. Crescono sia in profondità, aumentando anche la loro estensione. Parliamo di una tipologia di tumore di tipo vascolare di natura benigna. I tempi di crescita di questa patologia tumorale sono di 6/8 mesi.

Emangiomi, regressione spontanea!

La fase di massimo sviluppo è legata ai primi periodi di vita del bambino, solitamente nella maggioranza dei casi, si tratta di patologie tumorali che tendono a regredire in maniera spontanea nel corso degli anni successivi di vita del bimbo. L’impatto estetico che hanno riguarda la zona nella quale si sviluppano.

Se si presentano in zone come il viso, il collo e le zone dove crescono i capelli, possono lasciare il fase di regressione dei segni visibili. Parliamo di circa il 20% dei casi. 

La terapia farmacologia degli ultimi anni è stata decisamente rivoluzionata dall’introduzione del propanolo, il farmaco arresta la crescita del tumore aumentando di fatto il processo di regressione.

Da alcuni anni il farmaco viene impiegato nella cura di questa forma tumorale benigna, la sua efficacia nel contrastare lo sviluppo della patologia supera abbondantemente il 90%.

La sua efficacia viene anche confermata da numerosi studi scientifici sviluppati in ogni parte del mondo. L’utilizzo del farmaco e la sua somministrazione può variare da paese a paese.

In Francia e negli Stati Uniti viene utilizzato come sciroppo, in Italia viene somministrato esclusivamente nelle strutture ospedaliere.

Una commissione tecnica dell’Agenzia Italiana per il Farmaco ha avanzato la proposta di rendere distribuibile il farmaco dietro regolare prescrizione di un centro medico abilitato.

 

 

 

 

Categories: News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags:

Comments are closed