gene e sentenza australiana

Per una volta la vita ha ottenuto una vittoria sulla logica del profitto, una sentenza della corte Australiana ha ribaltato una decisione della corte minore stabilendo per la prima volta un principio specifico relativo alla ricerca sul gene. Una sequenza di gene isolata non è una invenzione brevettabile.

dna e aziende biotecnologicheLa decisione presa pone decisamente termine a una legale risalente al 2010 iniziata da Yvonne Darcy, una paziente sopravvissuta al cancro. Una sentenza nata da una sfida di Yvonne alla multinazionale farmaceutica americana Myriad Genetics che deteneva i brevetti sui geni BRCA1 e BRCA2.

Entrambi i geni aumentano notevolmente il rischio di sviluppare tumori al seno e alle ovaie. La multinazionale aveva utilizzato le informazioni a propria disposizione per sviluppare dei test diagnostici dei quali deteneva il completo monopolio. Una decisione invece accolta con grande entusiasmo da tutti i ricercatori che operano nelle varie strutture presenti nel mondo.

In questo modo sarà possibile operare e manipolare materiale genetico senza il rischio di violare brevetti legati a società che operano nel settore biomedico. Gli stessi ospedali saranno liberi di poter sviluppare test di tipo genetico che vanno incontro alle esigenze dei propri pazienti senza subire il ricatto di multinazioni nel settore biotecnologico.

Di pensiero completamente opposto è ovviamente la multinazionale farmaceutica che afferma che questa sentenza dà un duro colpo allo sviluppo della ricerca. Se si parla si brevetti e in modo particolare di quelli sui geni BRCA1 e BRCA2, anche se scaduti questi forniscono all’azienda degli introiti in grado di dare un forte impulso anche all’ambito della ricerca.

L’azienda si prepara a fare pressioni sul parlamento australiano in modo tale che la legge cambiata, al di là di tutto per Yvonne Darcy è una vittoria storica che cambia completamente il modo di vedere e fare ricerca. Non più un monopolio di strutture private ma ricerca aperta a tutti i soggetti che la vogliono fare.

fonte: http://news.sciencemag.org/asiapacific/2015/10/australian-campaigners-win-gene-patenting-victory

Categories: News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags:

Comments are closed