le cellule staminali embrionali : etica e ricerca

Il tema delle cellule staminali embrionali suscita interesse da più parti e scatena anche un accesso dibattito. I paesi e la regolamentazione della materia esprimono tra di loro posizioni molto diverse.

Esistono paesi in cui la ricerca è molto più libera e aperta di quella italiana, dove l’etica è percepita in maniera diversa. Cerchiamo di capire bene come il tema delle staminali sia vissuto e quale sia il percepito.

Le cellule staminali embrionali: difesa della vita

Le cellule staminali embrionali offrono in prospettiva futura grandi speranze per la cura di tante malattie. Tuttavia scatenano anche prese di posizioni tra di loro molto diverse.

Perchè accade che un tema così importante sia oggetto di opinioni tanto diverse tra di loro? Il dibattito verte su temi di natura etica, entrambe le posizioni espresse dalle persone riguardano il tema della vita.

Molto dipende da come viene considerata la blastula umana. Un ovulo fecondato composto da circa 100 cellule viene definito blastula. La sua sopravvivenza è limitata nel tempo.

Proprio su questo tema ci sono posizioni del tutto contrapposte. La distruzione di una blastula per ottenere delle cellule, viene considerata simile all’uccisione di un bambino.

La posizione contraria a questa afferma che non si può tecnicamente parlare di una vita perchè non arriva a insediarsi nell’utero. Per questo motivo non potrà mai svilupparsi.

Fecondazione artificiale e blastule in eccesso: il vero tema

Ogni anno le cliniche specializzate nella fecondazione artificiale, creano un quantitativo di blastule in soprannumero. Queste vengono distrutte dai sostenitori della ricerca sulle staminali.

Molto meglio infatti distruggere queste blastule ma recuperare un numero elevato di cellule staminali per salvare delle vite.

La questione morale ed etica che si sviluppa con il tema delle staminali, deve essere presa sul serio. Nonostante ci siano posizioni del tutto contrapposte entrambre esprimono il desiderio di tutelare la vita.

Un tema molto importante che in Italia ha dato vita alla legge 40, osteggiata e criticata da quelli che ritengono che l’embrione debba essere distrutto se serve per salvare delle vite umane.

Cellule staminali embrionali: il diritto di avere posizioni differenti

La ricerca sulle cellule staminali embrionali si basa su una questione etica di fondo. Cercare di alleviare la sofferenza umana e rispettare la vita umana.

Tuttavia la ricerca sulle cellule staminali embrionali ci pone di fronte a una evidenza molto chiara. Non possiamo rispettare entrambi i principi.

La ricerca per andare avanti ha la necessità scientifica di distruggere embrioni per produrre nuove cellule. La ricerca sulle staminali embrionali potrebbe in futuro portare a trattamenti che riescono ad alleviare la sofferenza umana.

Cosa è giusto e cosa è sbagliato? Non è facile rispondere a questa domanda, quello che possiamo dire è molto dipende da come vediamo un embrione umano.

Lo consideriamo a tutti gli effetti già una vita e quindi va tutelata oppure riteniamo non lo sia?

Categories: News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags:

Comments are closed