Marcatori tumorali, tumore al polmone

Esistono ancora oggi forme tumorali che come tali, causano ogni anno numerosi decessi, da tempo la medicina è impegnata in una vera e propria battaglia per cercare di individuare delle terapie che in tal senso possano essere maggiormente efficaci, il problema è il livello elevato di mortalità di alcune forme tumorali.

tumore al polmoneTra queste il tumore al polmone, nonostante la ricerca sia andata avanti, riuscendo a trovare nuove combinazioni di farmaci maggiormente efficaci in tal senso, ancora oggi soffrire di determinate patologie tumorali, vuol dire non avere grandi aspettative di vita.

Il tumore al polmone è una di quelle patologie serie che causa numerosi decessi.

marcatori tumorali, gene KRAS

Parlando anche di tumore al polmone, possiamo avere un maggior gradi di accuratezza, identificando all’interno di questa casistica generica, forme specifiche che vengono curate in maniera differente, possiamo avere adenocarcinomi polomonari che hanno magari la mutazione del gene KRAS, esistono poi forme con mutazioni di geni differenti.

Parliamo di gene EGFR e EML4ALK, la prima forma fino a questo momento non ha conosciuto prassi mediche molto efficaci, le combinazioni di farmaci utilizzati si sono rivelate spesso non adeguate, ora arriva una terapia che combina il principio di due farmaci specifici, da una parte il biofosfato lipolino e la rapamicina.

Questa combinazione di farmaci, piuttosto che il loro singolo utilizzo, sembra essere più efficale nel trattamento del tumore al polmone con mutazione del gene KRAS, la loro combinazione sembra agire su alcune proteine e direttamente sul gene KRAS, fornendo risultati più che soddisfacenti per combattere questa forma tumorale.

Una ricerca che non risolve i problemi ma apre sicuramente delle prospettive incoraggianti nello studio e nella ricerca di soluzioni efficaci in questa forma tumorale, ricordiamoci sempre che solo tramite la sperimentazione e la ricerca, possiamo dare speranze e magari un giorno cure efficaci alle persone che ne soffrono.

Categories: News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags: ,

Comments are closed