Medicina alternativa cancro, proteina e metastasi

Il cancro, una parola che spaventa e inquieta un pò tutti, un male che nonostante vengano fatte nuove sperimentazioni, non accenna ancora a dare segni di cedimento, il problema del tumore non è assolutamente legato all’intervento chirurgico, la diffusione e il processo di metastasi che molto spesso si sviluppa dopo è il vero problema.

medicina alternativa cancro,molecole intelligentiPer questo motivo ancora oggi non esistono in tal senso delle terapie mediche veramente efficaci, si usa ancora la chemioterapia, una cura che non agisce tanto sulle cause del tumore ma sulla diffusione delle cellule, una moltiplicazione di cellule malate di origine tumorale che attacca quelle sane, contribuendo a sviluppare altro tessuto malato che cresce nel corpo del paziente.

medicina alternativa cancro, proteina intelligente

In questi ultimi anni, la medicina moderna ha cercato delle valide alternative alla chemioterapia, parliamo di terapie intelligenti, focalizzate magari a combattere la causa stessa del cancro e non solo le cellule tumorali in corso di sviluppo, infatti la chemioterapia ha degli effetti collaterali notevoli sul paziente.

In caso di tumori in stadio avanzato, non è particolarmente efficace, una bella notizia arriva dai ricercatori di Stanford che sono riusciti a mettere a punto una nuova terapia, si basa su una proteina bioingegnerizzata che a differenza delle terapie tradizionali agisce sui meccanismi a livello molecolare che diffondono le metastasi nel corpo.

medicina alternativa cancro, cancro alle ovaie e seno

Una ricerca molto importante per adesso estremamente settoriale, infatti sembra agire in maniera positiva e efficace su solo due tumori specifici; quello del seno e quello delle ovaie, cerchiamo ora di capire meglio quale sia stato il punto di partenza per lo sviluppo di una terapia in tal senso.

Tutto è iniziato con la scoperta di due proteine direttamente responsabili nella diffusione delle metastasi, la proteina Axl localizzata sulla superficie delle cellule tumorali e la Gas6 che induce la creazione delle metastasi. Un piccolo successo, infatti è stata sperimentata con successo su alcuni tipi affetti da metastasi alle ovaie, dimostrando una regressione del tumore pari al 90%.

La terapia è ancora in fase pre-clinica e ci vorranno anni perchè possa essere sperimentata con successo sull’uomo, in ogni caso apre decisamente la strada a un modo nuovo di concepire la cura al tumore, meno invasiva e più mirata alla diffusione del tumore stesso.

 

Categories: Medicina Alternativa,News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags:

Comments are closed