Ricerca sul cancro, genetica e Darwin

Per capire come una determinata patologia evolve, occorre per prima cosa elaborare una sorta di storia della malattia stessa, allo stesso modo in cui la storia viene compresa e studiata, tramite la scrittura di volumi piuttosto densi di avvenimenti, la storia di un cancro allo stesso modo, passa per testimonianze di persone che hanno fatto ricerca sulla patologia.

ricerca sul cancro, cancro ai polmoniSolo lo studio e la ricerca sul cancro, combinato allo scorrere del tempo, consente ai ricercatori di comprendere meglio come una determinata malattia si sviluppa, in che modo si manifesta e in che modo evolve, mutando magari la sua struttura originaria, del cancro molto spesso si conosce la sintomatologia ma non la storia.

ricerca sul cancro, confusione genetica

Oggi la prevenzione e la cura, sono in grado di individuare in maniera molto più rapida, rispetto al passato, quale sia la forma di cancro che si manifesta nel paziente, recandosi all’istituto di ricerca sul cancro presente a Londra, solo alcuni anni fa, qualsiasi ricercatore avrebbe avuto a disposizione una biblioteca con molto materiale a disposizione.

L’attale evoluzione tecnologica ha definitivamente bandito il materiale cartaceo, al suo posto oggi esiste una stanza con una serie di computer che hanno nel loro data base una sorta di mappa genetica dei tumori, sono in grado di tracciare la storia genetica di ogni singolo tumore, fornendo dettagli piuttosto precisi e puntuali.

La loro capacità di elaborare la storia genetica di un tumore nell’arco di pochi giorni, permette di esaminare la complessità di una patologia del genere in maniera dettagliata, un’evoluzione impensabile fino a poco tempo fa, solo pochi giorni fa, pubblicato sulla rivista americana Science, il lavoro di due gruppi di ricercatori ha dato un’ulteriore chiave di comprensione dei tumori.

ricerca sul cancro, confusione genetica e marcatori

Questo partendo da uno dei tumori che ancora oggi è mortale per un numero elevato di persone; il cancro ai polmoni. L’equipe guida dal professor Swanton collegandosi alla teoria di Darwin,  ha dimostrato come i tumori di evolvono da un singolo gruppo di cellule malate.

Rapidamente però tendono a diversificarsi in maniera disordinata e eterogenea, ogni gruppo tende a ospitare la propria gamma di errori in termini di Dna. Una sorta di caos genetico simile alla teoria di Darwin sull’evoluzione.

Il secondo gruppo di ricerca ha indagato cercando di scoprire le cause che scatenano questo caos genetico. Studiando i tumori della pelle e del polmone, i ricercatori sono riusciti a individuare le impronte genetiche del fumo e della luce nel Dna di questi due tipi di cancro, la ricerca è proseguita fino al 2013, scoprendo altre 20 combinazioni di processi chimici che lasciano impronte nel Dna del cancro.

Ora si sta tentando di combinare questi due approcci per avere nuove armi per combattere il cancro.

 

Categories: News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags: ,,

Comments are closed