Sequenziamento Dna, nuove frontiere

Uno dei problemi con i quali la moderna società si scontra è quello della disabilità intellettiva e fisica, per questo motivo molto spesso ci si interroga su come costruire attorno a queste persone un mondo alla loro portata, sia in termini di fruibilità dei servizi sia in termini di interazione sociale.

sequenziamento dna, sequenziamento dna umanoPer questo motivo si adottano dei provvedimenti e delle leggi ad hoc, per cercare di fare in modo che la loro vita sia il più possibile normale, abbattimento di barriere architettoniche e strutture adeguate alle loro esigenze sono la sfida moderna, il mondo nel quale viviamo di confronta tutti i giorni con queste problematiche.

Sequenziamento Dna, mappatura della patologia

Tuttavia molto spesso la ricerca si pone seri interrogativi sul Dna, da alcuni anni il genoma umano e la sua mappatura, potrebbero essere la nuova frontiera per analizzare in anticipo eventuali anomalie nella sequenza genetica e comprendere potenziali disabilità non ancora visibili.

Il Dna e l’analisi del genoma, sono a tutti gli effetti la fotografia di quello che accade nel nostro cervello, per questo motivo poter analizzare il genoma, per rilevare eventuali anomalie genetiche in fase iniziale, potrebbe aiutare a mettere in campo cure preventive, conoscendo già la natura del problema.

Sequenziamento Dna, alterazioni genetiche

Secondo recenti studi, alcune alterazioni genetiche presenti nel Dna, sono responsabili dell’insorgenza di disabilità intellettive che si possono manifestare in bambini figli magari di genitori perfettamente sani, lo studio è stato condotto proprio in questo senso.

Mettere a confronto pazienti sani con un Dna e una sequenza genetica standard, con pazienti affetti da disabilità specifiche, questi studi hanno messo in evidenza come rispetto al Dna tradizionale, nei pazienti affetti da problemi di disabilità intellettiva.

 

www.elencoblog.net

Il Dna analizzato nei pazienti affetti da disabilità ha evidenziato 84 varianti di sequenza genetica non presenti nel Dna del paziente sano, un primo approccio per cercare di capire come intervenire.

Categories: News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags: ,

Comments are closed