Il pensiero umano

29

Che cos’è il pensiero umano? La risposta corretta è che ci stiamo riferendo a tutti quei processi di natura mentale che possono avere la caratteristica di essere volontari, oppure al contrario possono essere del tutto involontari tramite i quali tendiamo a sviluppare dei contenuti che possono essere legati all’ambiente, potrebbero essere riferiti ad altre persone, oppure potrebbero essere collegati anche alla nostra persona. Da questo punto di vista è bene sapere che il pensiero è riferito a idee, ricordi, quelli che sono i nostri ragionamenti, le credenze che abbiamo, le immagini che possiamo creare nella nostra mente. Non dobbiamo poi dimenticare l’importanza di avere un pensiero positivo.

Se pensiamo un attimo a come viviamo il nostro quotidiano, quello che possiamo affermare con certezza è il fatto che la nostra mente per come risulta essere strutturata, tende a produrre diverse tipologie di pensieri. Ci possono essere quelli che hanno la caratteristica di essere maggiormente preziosi, poi ci sono quelli che risultano avere un’utilità che potremmo definire molto scarsa. Nella maggior parte dei casi i pensieri che abbiamo ci consentono riuscire a prendere delle decisioni che riguardano sfide che possono essere piccole o grandi legate alla nostra vita.

Pensieri ed emozioni

Possiamo ipotizzare che i pensieri e le emozioni in quanto tali possano avere tra di loro un collegamento? La risposta corretta è che si ipotizza che potrebbero avere una sorta di collegamento diretto, questo si potrebbe tradurre nel fatto che il modo in cui pensiamo potrebbe decisamente influenzare il nostro modo di sentire le cose.

In ogni caso è importante sapere che cercare di definire cosa sia il pensiero è molto difficile, se provassimo a cercare di dargli una definizione specifica potremmo in tal senso fallire. Infatti si tratta a tutti gli effetti di un processo come tale molto complesso, parlando invece del meccanismo di natura neurologica che riguarda il pensiero è bene sapere che non se ne conosce la natura, al punto tale che ad oggi nè la neurologia nè la scienza in generale sono in grado di potergli attribuire una definizione specifica.

Possiamo tuttavia definire una serie di caratteristiche che come tali lo possono identificare? La risposta è si, vediamo quali sono:

  1. Per prima cosa la possiamo definire un’attività che risulta essere astratta per la mente.
  2. Si tratta di un’attività che subisce una sorta di condizionamento dallo sviluppo di una persona a livello neurale, a livello fisico e a livello motorio.
  3. Il fatto che il pensiero possa subire una distorsione potrebbe portare una persona a sviluppare delle problematiche di natura mentale.
  4. Si tratta di una capacità che in quanto tale si può rendere migliore utilizzando degli esercizi mentali.

Tipologie di pensieri

Una persona quando riflette, si preoccupa magari per determinate situazioni che deve affrontare, deve formulare un pensiero che dovrebbe portare ad una soluzione per una problematica, in ogni caso mentre la nostra giornata tende a trascorrere, si possono avere in tal senso differenti pensieri e questi ci aiutano a reagire a quello che ci circonda.

Parliamo di pensiero definito riflessivo

Il pensiero riflessivo consente ad una persona di fare un’analisi su differenti realtà, questa tipologia di pensiero ha la peculiarità di stimolare la presa di decisioni che risultano essere migliori senza che questo sia influenzato dall’impulsività.

Parliamo di pensiero definito critico

Se pensiamo ad una serie di peculiarità che abbiamo a livello mentale, potremmo renderci conto che quelle legate alla fase di ragionamento e alla decisione critica. Infatti essere dotati di pensiero critico, aiuta ad analizzare una situazione oltre l’apparenza che potremmo avere.

Parliamo di pensiero deduttivo

La persona che tende a pensare in maniera deduttiva ha la possibilità di farlo analizzando delle variabili specifiche. Lo fa prendendo come punto di partenza delle premesse che hanno un valore generale per riuscire poi ad arrivare ad una conclusione che come tale risulta particolare. Possiamo in tal senso portare l’esempio di una persona che decide di recarsi ad un centro commerciale dove sono esposti molti prodotti. Guardando i prezzi medi, si rende conto che risultano essere molto alti, motivo per il quale fa una riflessione e ne deduce che non è un negozio adatto alle possibilità di spesa che ha la persona.

Parliamo di pensiero definito logico

Un’altra tipologia di pensiero che potremmo utilizzare è quello logico, definito come tale perchè la persona che lo utilizza ha la caratteristica di fare un’analisi riguardante ogni fatto con il confronto, attraverso la deduzione, cercando di trarre in maniera successiva delle conclusioni che si basano su informazioni che hanno la caratteristica di essere disponibili. Questo permette verificare ogni passo che fanno avendo raccolto dei dati che hanno a disposizione.

Parliamo di pensiero creativo

Le persone dotate di un pensiero che risulta essere creativo, hanno la capacità di esplorare prospettive tra di loro diverse. Qual’è

la loro caratteristica? La risposta corretta è che si tratta di persone che sanno essere innovative oltre ad essere genuine.

Pensiero definito sistematico

Qual’è la caratteristica del pensiero definito sistematico? La risposta corretta è che si entra in contatto con le cose che ci circondano, tuttavia comprendiamo ogni componente senza in tal senso intervenire per operare una trasformazione.

Parliamo di pensiero definito deliberativo

Da questo punto di vista è importante sapere che la persona pensa in questo modo, tende ad agire, prende decisioni, fa delle riflessioni che sono tali perchè collegate ad emozioni e valori.

Parliamo di pensiero definito divergente

La caratteristica delle persone che utilizzano il pensiero divergente è quella di generare delle soluzioni multiple a problemi che come tali hanno la caratteristica di avere un certo grado di specificità.

Parliamo di pensiero definito convergente

Si tratta di una tipologia di pensiero che come tale utilizza un approccio che possiamo definire logico che si basa sull’esperienza che utilizziamo giornalmente per arrivare alla risoluzione di problematiche.

Parliamo di pensiero definito magico

Si tratta di un pensiero che utilizzano i bambini e anche adulti superstiziosi, si tratta di arrivare a conclusioni che si basano su variabili che non hanno una valenza oggettiva e concreta ma hanno la caratteristica di essere fantasiose.

Parliamo di pensiero definito analogico

Si tratta di una modalità di pensiero che viene utilizzata dalle persone e serve a capire il mondo e aiuta a prendere delle decisioni.

Parliamo di pensiero morbido

La persona che lo utilizza tende a ricorrere a concetti che hanno un livello di astrazione elevata e che tendono a non evitare quelle che sono le contraddizioni.

Parliamo di pensiero duro

Si tratta di persone che hanno idee basate sulla concretezza, privi di ambiguità e diretti.

Considerazioni finali

Da quanto abbiamo analizzato fino a questo momento, emerge chiaramente che il pensiero umano è un argomento caratterizzato da un livello di complessità elevato, motivo per il quale ad oggi la scienza non è ancora riuscita a darne una definizione univoca.

Apofenia in psicologia