iridologia per dimagrire : analisi attenta

2979

Iridologia per dimagrire, di cosa si tratta? Quale approccio utilizza questa branca molto particolare che parte da un presupposto molto diverso rispetto alla medicina tradizionale? Quali sono le differenze che possiamo notare tra l’approccio che ha una persona specializzata in iridologia rispetto a un dietologo o nutrizionista tradizionale?

Sono alcune delle domande che una persona che non ne ha mai sentito parlare, si potrebbe giustamente porre, partiamo dal presupposto che parlare di iridologia per dimagrire non è propriamente l’approccio più corretto. Se il problema che avete è un fisico in sovrappeso, con dei chili in più, la prima cosa che dovete fare è capire come state mangiando.

Si avete capito bene, l’iridologia serve anche per  dimagrire ma il suo approccio parte da un punto di vista molto diverso. Il tipo di visita che andiamo a fare, recandoci da un medico iridologo, parte dal presupposto di analizzare la qualità delle nostre iridi.

Iridologia, diete delle iridi?

Abbiamo voluto utilizzare un titolo un pochino provocatorio, per cercare di far capire meglio alle persone che leggeranno questo articolo, e si rivolgeranno magari a un medico specializzato in iridologia, cosa fa esattamente. In pratica veniamo sottoposti a una visita dell’iride e dalla sua analisi, possono venire fuori degli straordinari consigli nell’ambito dell’alimentazione.

Quello a cui possiamo arrivare è la possibilità di avere una dieta completamente personalizzata, attraverso una mappatura oculare completa, si possono anticipare degli scompensi che magari stanno avvenendo nel nostro organismo, in funzione di alcuni cibi che stiamo consumando.

Magari senza accorgercene, un determinato stile di vita di natura alimentare, sta portando il nostro fisico all’intossicazione, oppure quel senso di gonfiore che avvertiamo o l’evidente stato di sovrappeso nel quale ci troviamo, potrebbe anche essere la spia di una intolleranza ad alcuni alimenti che stiamo manifestando.

Iridologia per dimagrire

Quindi utilizzare l’iridologia per dimagrire è possibile, pensate un attimo a un approccio medico differente, dove l’intento tramite una lente di ingrandimento pari circa a 50 volte, è quello di poter valutare lo stato di salute completo dell’individuo. 

In pratica attraverso un controllo approfondito dell’iride, osservando in maniera attenta la forma, la trama, l’iridologo è in grado di interpretare segnali in apparenza non visibili che riguardano il tipo di alimentazione che il soggetto abitualmente ha. 

Questo per capire se lo stile alimentare è quello corretto, possiamo anche dire che l’analisi dei nostri occhi, rivela quello che è lo stato di salute del nostro sistema immunitario, chiaramente si parla di segnali non così evidenti.

Iridologo e dimagrimento: connubio possibile

Quindi utilizzare l’iridologia per dimagrire può essere l’approccio giusto a un problema che il nostro organismo sta manifestando. Fare un controllo di natura iridologica, può rivelare a noi stessi molto di più di quello che pensiamo e che probabilmente siamo disposti ad ammettere.

Si tratta principalmente di mettere in discussione lo stile alimentare che abbiamo, quel modo di mangiare che al nostro organismo non sta procurando benefici ma dei danni. Il semplice fatto che abbiamo preso peso, manifesta un problema di fondo. Serve rivedere la nostra attuale educazione alimentare, per controbilanciare in maniera positiva, gli alimenti che assumiamo e recuperare benessere e di conseguenza un peso idoneo.

Quindi l’esame delle iridi, non è un controllo che riguarda solo le variazioni che un iridologo può percepire nel nostro occhio, quello che realmente riesce a fare, è una sorta di fotografia completa dello stile alimentare del soggetto, anche là dove magari si pensa di mangiare in maniera sana, mentre invece si introducono nel nostro organismo, degli alimenti che causano dei danni.

Nutrizione e dimagrimento personalizzati

Il campo della nutrizione, negli ultimi anni, si è spostato sempre di più sull’analisi delle caratteristiche del singolo soggetto, in termini di qualità della propria vita, dello stile alimentare, dei cibi che solitamente mangia, di quelli che possono essere dannosi e quelli che invece aiutano l’organismo a stare meglio e quindi a perdere peso.

Questo perché un regime alimentare per un determinato soggetto, magari non è adatto ad un’altra persona, nel campo nutrizionale, non esistono metodologie che possano andare bene per tutti. Alimenti che magari fanno bene a determinate persone, causano invece problemi ad altri soggetti e risultano dannosi.

L’iridologia è una disciplina che studia il singolo soggetto, di conseguenza i consigli di natura alimentare che verranno dati, non possono essere applicati nello stesso modo ad altre persone. Tramite l’iridologia, si possono anche scoprire eventuali problemi legati al regolare funzionamento del nostro intestino.

Questo perché magi senza rendercene conto, introduciamo nel nostro regime alimentare quotidiano, cibi che in realtà sono dannosi per il nostro organismo, al punto tale da riuscire a indebolire le difese immunitarie creando magari uno squilibrio a livello di flora batterica intestinale, con il rischio di sviluppare, patologie di natura metabolica.

Iridologia per dimagrire; quanto è affidabile?

Nel percepito comune delle persone, naturopati o iridologi sono spesso avvertiti con un certo scetticismo, trattandosi di specifiche branche praticate nel nostro paese da alcuni anni. Quello che possiamo dire in tal senso è che si tratta spesso di persone, laureate in medicina o farmacia, che nel corso della loro esperienza, hanno deciso di coniugare il loro sapere medico, con la pratica della medicina olistica.

Se dovessimo dare un parametro di riferimento attendibile, per quelle persone che decidono di rivolgersi a un iridologo, potremmo certamente dirvi di verificare che il suo percorso di studi, sia correlato a una laurea in medicina tradizionale. Insomma che operi conoscendo le basi della medicina, quindi non sia uno specialista improvvisato che ha seguito dei semplici corsi senza avere delle basi di natura medica.

La sua capacità è quella di riuscire ad analizzare lo stato delle vostre iridi e da quello comprendere se il soggetto segue un corretto regime alimentare, oppure introduce nel proprio corpo alimenti dannosi che tendono a intossicare l’organismo.

Tra le altre cose è bene anche fare un distinguo specifico. Non ci stiamo rivolgendo a un dietologo, quindi l’esame principale che andremo a fare non è il controllo del peso, ma un analisi oculare dalla quale scaturiranno consigli di natura alimentare, per  trovare il giusto grado di benessere.

Percezione di benessere nel seguire iridologia e diete

I pazienti che hanno seguito un regime alimentare successivo a una visita iridologica, che basa il suo principio sull’eliminazione di quei cibi che risultano nocivi al nostro organismo, hanno avvertito delle sensazioni positive in fase di risveglio mattutino.

Una percezione legata a un maggior grado di vitalità, oltre a questo, mangiare quello che è più idoneo al nostro organismo, garantisce un dopo cena migliore anche per il nostro intestino, che non dovendo più lavorare in maniera forzata per elaborare cibi dannosi, godrà di un maggior grado di salute.

Controllo periodico delle iridi e percepito del paziente

Ma un controllo delle iridi, va fatto una volta, oppure si deve fare un controllo frequente, che aiuti a mantenere sotto controllo il nostro stato di salute e di benessere? Il controllo periodico è consigliabile, questo per far acquisire al paziente, un livello di consapevolezza più elevato.

Cominciare a capire che molto dipende dallo stile di vita di natura alimentare che conduce, può aiutare ad aumentare la sua soglia di attenzione, nei riguardi dei cibi che può mangiare e quelli che invece deve evitare.

Spesso la cattiva alimentazione è collegata a ritmi di vita stressanti ai quali siamo sottoposti, parliamo quindi di pranzi veloci, caratterizzati magari da scarsa o scadente qualità di natura nutrizionale.

Spesso, sottovalutiamo i segnali che il nostro organismo ci può mandare in tal senso, sottovalutiamo l’importanza di manifestazioni come Herpes, febbre o altre malattie. Non parliamo di un unico cibo che è dannoso, ma di abitudini alimentari in generale che sono dannose e possono comprendere il consumo di più cibi.

iridologia per dimagrire: quali alimenti assumere!

Non esistono indicazioni che possano andare bene per tutti, infatti l’iridologia, si basa sul principio di analizzare le iridi per poi arrivare all’elaborazione di un regime alimentare adeguato alle caratteristiche del singolo soggetto.

Possiamo in ogni caso fornire alcuni consigli di base che sono idonei a uno stile di vita più attento e sano. Ad esempio la mattina, invece di consumare il caffè, bevanda eccitante che crea poi nervosismo al lavoro, perché stimola le produzione di adrenalina, potreste invece bere una tisana naturale. Accompagnandola con una banana, che garantisce il giusto apporto di magnesio.

Consumate in maniera abbondante frutta e verdura, limitando il consumo di pasta a pranzo che fa aumentare la percentuale glicemica nel sangue e riduce il livello di energia. Mangiate magari piatti a base di pesce e la sera, consumate verdura mangiando insalate, oppure legumi come le lenticchie.