Regolazione emotiva

75

Quando parliamo di regolazione emotiva a cosa ci stiamo riferendo? Per prima cosa è importante capire che ogni persona prova e vive emozioni differenti, questo vuol dire che potrebbero essere emozioni di natura positiva e emozioni di natura negativa. La loro intensità è variabile, questo è legato anche a variazioni in termini di intensità. Un altro fattore del quale bisogna tenere conto è il fatto che si possa gestire con un grado di consapebolezza che potrebbe essere minore o maggiore. Questo porta a delle conseguenze in termini di capacità nel riuscire a regolare nella modalità corretta la propria emotività.

Da questo punto di vista è importante tenere conto del fatto che la capacità di ognuno che risulta essere utile a rendere maggiormente vivibile e meno intense le emozioni che si provano, in maniera particolare quelle che sono meno piacevoli, può variare da persona a persona. Questo per riuscire a portarci e riportarci ad una condizione di equilibrio e di relativo bilanciamento tra quello che si sente e quello che realmente si è prodotto nel corso del tempo.

Parliamo di capacità

Nel momento in cui si parla di regolazione di quelle che sono le nostre emozioni è bene sapere che si intende la capacità di ogni soggetto di avere un buon livello di consapevolezza del proprio stato emotivo che in quel momento sta vivendo, riuscendo da questo punto di vista a regolare il proprio livello di emozioni.

La capacità di rendere maggiormente vivibile e anche con un minor impatto le emozioni che si percepiscono, si provano, in maniera particolare se si parla di quelle che possiamo definire da questo punto di vista meno piacevoli. Si tratta in parole povere di riuscire a gestire quello che si percepisce e si prova senza che si sia sopraffatti da tutto questo.

Parlano del nostro sistema interno, legato alla regolazione delle emozioni, questo tende a funzionare in maniera maggiormente corretta se si hanno delle reazioni a livello emotivo che sono da questo punto di vista equilibrate. Si tratta della capacità di non farsi sopraffare, un altro importante fattore è legato al fatto che si deve avere un buon equilibrio, facendo in maniera tale che gli eventi abbiano una dimensione corretta.

Questo ci permette di poter affrontare gli eventi e gli accadimenti che possono prodursi nel corso della nostra vita, in una maniera maggiormente equilibrata. Si parla in tal senso di quelli che possiamo definire gli alti e i bassi che ogni persona si trova davanti.

Capacità di natura emotiva

Si tratta di una capacità che è composta al suo interno di una serie di azioni, oltre a questo ci sono quelli che vengono definiti comportamenti, strategie che si mettono in campo per poter regolare nella maniera più corretta e adeguata possibile quello che si sta percependo in un determinato momento.

Per poter avere in tal senso una regolamentazione che sia il più corretta e adeguata possibile è molto importante riuscire ad avere una buona accettazione in termini di emozioni e riuscire a comprenderle nel modo più giusto e adeguato. Un altro fattore importante è quello di non intervenire cercando di sopprimere o modificare quello che si prova, la cosa importante è riuscire a modulare nel modo giusto l’intensità.

Si dovrà anche intervenire in termini di durata, mettendo in atto una serie di strategie che potranno servire in tal senso allo scopo.

Fase di apprendimento

Come si apprende questa tipologia di regolazione? Per prima cosa è molto importante ricordarsi e ricordare a sè stessi l’importanza delle emozioni. Saperle regolare non vuol dire volerle sopprimere o abbattere, infatti sono molto importanti per il nostro livello di vita oltre a consentirci di modellare i nostri comportamenti nei riguardi degli altri oltre a quello che si prova nei loro confronti.

Sapendo quanto sia importante saper regolare la capacità emotiva è bene anche tenere conto del fatto che le radici si trovano nella propria infanzia e viene a noi data dal contesto di natura familiare e dalle relazioni che si hanno con i propri genitori. Nel momento in cui ci viene insegnato ogni volta in cui si provano sensazioni quali il conforto, la consolazione, l’attenzione quando si provano emozioni come la tristezza, la rabbia, cercando di favorire o normalizzare ogni specifica emozione.

Imparare da adulti

Se questa condizione non si produce e si arriva ad essere grandi non avendo la capacità di moderare le proprie emozioni, si possono in tal senso mettere in pratica e in atto delle strategie che consentono di apprendere o di aumentare il livello di regolazione di natura emotiva.

Problem solving

Quando parliamo di problem solving a cosa ci stiamo riferendo? Si tratta a tutti gli effetti della capacità di riuscire a risolvere dei problemi oltre che far fronte a situazioni che sono problematiche. Questo magari mettendo in campo delle soluzioni che possono avere un certo livello di creatività, un certo livello di innovazione che possano essere adeguate alla tipologia di contesto nel quale operiamo.

Non si tratta da questo punto di vista di una dote che dobbiamo dare per scontato, nella realtà effettiva non tutte le persone la possiedono. La capacità di saper risolvere delle problematiche nel corso del tempo è una tipologia di qualità che tende a svilupparsi nel corso del tempo, questo grazie a delle esperienze di vita oltre che ad un background di natura culturale.

Infatti si tratta di avere la capacità di riuscire a pensare fuori dagli schemi e dalle regole. In pratica siamo in grado di risolvere una problematica in tempistiche molto brevi, cercando di capire quale sia la causa che hanno prodotto questa situazione e le eventuali ripercussioni che si potrebbero avere nel corso del tempo.

Come si può fare in tal senso? La risposta corretta è che serve imparare ad approcciarsi alle problematiche in una maniera che sia il più efficace possibile, senza in tal senso tralasciare la capacità di analisi e cercando di porre la massima attenzione a quelli che sono gli effetti che si sono ottenuti dalla decisione che si è presa.

Per affrontare nella maniera più adeguata gli imprevisti che dovremmo essere in grado di gestire è bene porsi in modalità specifiche che adesso andiamo a vedere e ad analizzare a fondo, vediamo quali sono:

  1. Per prima cosa serve riuscire ad analizzare a fondo la problematica.
  2. Si tratta di poter individuare quelle che sono le possibili soluzioni.
  3. Si dovrà poi prendere una decisione.
  4. Si dovrà mettere in pratica la decisione che si è deciso di prendere.
  5. Bisognerà mettersi nell’ottica di valutarne gli effetti.

Ulteriori considerazioni

Si può imparare ad arrivare ad una regolazione emotiva? La risposta è si, cercando di modificare il livello di stress che si sta vivendo e provando a contenerne le possibili conseguenze a livello emotivo.

Psiconeuroimmunologia : di cosa si occupa