Granuloma piogenico

578

Il granuloma piogenico è sostanzialmente una patologia tumorale di natura benigna. Come si origina? Sostanzialmente di forma a causa di un processo di espansione incontrollata di una cellula di natura epiteliale relativa a un vaso sanguigno. Quali sono le motivazioni scatenanti relative a una forma neoplastica del genere? Ad oggi la medicina moderna non è ancora riuscita a determinare quali siano le motivazioni effettive relative a questo tumore. Tuttavia si può parlare di una serie di fattori che potrebbero influenzare la comparsa di questo tumore, tra questi abbiamo:

  • Un fattore che potrebbe incidere nella formazione di questo tumore potrebbe essere legato alla presenza di una ferita sulla cute
  • Un altro fattore da tenere in considerazione potrebbe essere la presenza di ustioni   
  • Una variabile da tenere in considerazione potrebbe essere legata a una puntura di insetto
  • Potrebbe essere collegato all’assunzione della pillola anticoncezionale
  • Potrebbe essere legato alla somministrazione di farmaci legati magari alla chemioterapia 

 Aspetto del tumore

Qual’è l’aspetto che ha questo tumore? Potremmo trovarci in presenza di una massa, un nodulo che ha una colorazione sul rossastro, la cui dimensione massima non dovrebbe superare i due centimetri. Una caratteristica che va evidenziata è legata al fatto che se la zona interessata è soggetta a degli urti, potrebbe originarsi un sanguinamento.

Quali sono gli approcci terapeutici che si possono mettere in campo? Da questo punto di vista è bene specificare che si tratta di un tumore che richiede una terapia che dovrà necessariamente tenere conto di tre variabili specifiche, vediamo quali sono:

  • Per prima cosa si dovrà tenere conto di quanto il tumore sia effettivamente grande
  • Il secondo fattore che dovrà essere tenuto in considerazione è legato alla collocazione specifica del tumore
  • Un altro fattore che dovrà essere preso in considerazione è legato variabili che influenzano lo sviluppo del tumore stesso

 Tumore collegato a un processo infettivo?

Si tratta di un tumore che in qualche modo è collegato a un processo di natura infettiva o alla produzione di pus? In realtà no, tuttavia è bene invece specificare la terminologia piogenico cosa indica. Si tratta di una parola che identifica una condizione come quella del produrre pus.

Possibili cause

Ad oggi non si è ancora riuscito a capire quali siano le possibili cause responsabili dell’insorgenza di questa patologia. Tuttavia ci sono una serie di fattori che potrebbero influenzarne lo sviluppo, tra questi abbiamo:

  • Un fattore che potrebbe influenzare lo sviluppo di questa forma potrebbe essere la presenza di ustioni
  • Un altro fattore che potrebbe determinare un fattore aggiuntivo è la presenza di punture d’insetto
  • Un fattore che va considerato è la presenza di ferite che sono legate a sfregamento
  • Nella donna il fattore ormonale e i cambimenti in corso sono un fattore che va tenuto in considerazione
  • In alcuni casi quando si procede a esaminare un tumore del genere è collegato alla presenza di batteri quali ad esempio lo staffilococco aureo
  • Un altro fattore di cui tenere conto potrebbe essere collegato all’assunzione di farmaci antivirali

 Particolarità della forma tumorale

Si è notato che questa tipologia di tumore è legata alla condizione di donne in stato di gravidanza, per questo motivo spesso viene definito granuloma da gravidanza. Si tratta di una forma tumorale di natura benigna che tende a manifestarsi in un ceppo di popolazione specifico? In realtà no, si tratta di una forma di tumore che può di fatto interessare qualsiasi etnia. Tuttavia è anche bene dire che non è una forma tumorale diffusa ma in realtà è raro. Poco diffuso nel segmento di popolazione che riguarda i bambini al di sotto dei sei mesi. Allo stesso modo non è un tumore che colpisce persone adulte. Al contrario si tratta di una forma tumorale che interessa nello specifico:

  • Si tratta di una forma neoplastica che interessa i bambini
  • Si tratta di una forma neoplastica che interessa adulti in età giovane
  • Si tratta di una forma neoplastica che interessa donne che hanno in gravidanza

 Sintomatologia

Questo tumore nella sua fase iniziale si presenta come una macchia di dimensioni ridotte che ha una colorazione tendente al rossastro. Tuttavia tende a mutare, nel corso dei giorni successivi o delle settimane successive, il tumore tende progressivamente a espandersi e crescere in termini di dimensioni. Generalmente si tratta di una forma neoplastica che non supera i due centimetri, non si può tuttavia escludere in alcuni casi che possa arrivare fino a cinque centimetri.  

Arrivato alla sua fase di maturazione, questo tumore potrebbe dare origine a:

  • Potrebbe trattarsi di un tumore che causa dei sanguinamenti
  • Potrebbe formare nel corso del tempo una crosta
  • Potrebbe trasformarsi in un’ulcera e in tal senso causare una sindrome dolorosa

Zone specifiche dove si forma il tumore

Quali sono le aree del corpo nelle quali può manifestarsi con maggiore frequenza questo tumore? Vediamole insieme:

  • Il tumore tende a manifestarsi in maniera più diffusa nella zona del collo
  • Il tumore tende a manifestarsi in maniera più diffusa nella zona della testa
  • Il tumore tende a manifestarsi in maniera più diffusa nella zona della schiena
  • Potrebbe poi manifestarsi anche in zone come le dita delle mani
  • Potrebbe poi manifestarsi anche in zone come le dita dei piedi
  • Questo non esclude che il tumore possa manifestarsi in altre zone come ad esempio la mucosa delle labbra
  • Potrebbe manifestarsi nella zona delle palpebre
  • Potrebbe manifestarsi nella zona delle cornee

  Solitamente il tumore si manifesta in maniera singola, in casi molto rari potrebbero comparire in maniera multipla. 

Possibili complicazioni

Nella maggior parte dei casi non si tratta di una forma tumorale che tende ad avere un tipo di evoluzione in grado di trasformarlo in una neoplasia maligna. Non è questa la sua caratteristica specifica, invece può dare luogo a manifestazioni quali il sanguinamento se il soggetto dovesse in qualche modo avere un urto con oggetti anche se il piccolo traume fosse di lieve entità.

Processo diagnostico

Come avviene la diagnosi di una forma tumorale del genere? In linea generale per diagnosticarlo si procede con una visita. Il medico quindi osserverà in maniera molto attenta e accurata la patologia tumorale e quali sono le caratteristiche specifiche che ha. In ogni caso se il medico dovesse ritenere necessario un approfondimento successivo alla visita fatta, procederà a effettuare una biopsia. Si provvederà quindi a prelevare una porzione di cellule che verranno poi esaminate successivamente al microscopio.

La biopsia è un esame molto utile che consente al medico di escludere che possa esserci una patologia tumorale quale:

  • La biopsia serve a escludere possa trattarsi di un carcinoma basocellulare
  • La biopsia serve a escludere possa trattarsi di un carcinoma spinocellulare
  • La biopsia serve a escludere possa trattarsi di melanoma maligno
  • La biopsia serve a escludere possa trattarsi di un carcinoma della pelle

Approccio terapeutico

L’approccio terapeutico varia e deve tenere conto delle effettive dimensioni del tumore. Infatti se si tratta di una massa piccola, i medici potrebbero anche decidere di non intervenire subito e monitorare l’evoluzione della patologia. Tuttavia se il tumore dovesse peggiorare, i trattamenti messi in campo potrebbero prevedere:

  1. Per eradicare il granuloma piogenico si potrebbe intervenire tramite l’utilizzo di un laser a impulsi che lo brucia
  2. Per eradicare il granuloma si potrebbe intervenire tramite l’utilizzo di crioterapia 

Rimovere un tumore di dimensioni grandi

Come si procede se si tratta di un tumore che ha dimensioni ragguardevoli? Si potranno utilizzare vari approcci, vediamo quali:

  1. Si potrà procedere a eradicare il tumore attraverso il raschiamento
  2. Si potrebbe utilizzare un approccio con il laser
  3. Si potrebbe utilizzare il nitrato d’argento
  4. Si potrebbe intervenire con un intervento chirurgico. Metodologia maggiormente invasiva ma estremamente efficace

Se il granuloma è causato dall’assunzione di farmaci specifici, nella maggior parte dei casi il termine della cura e la conseguente cessazione nella somministrazione del farmaco, tende a regredire. 

Nella maggior parte dei casi questo tumore ha una prognosi del tutto benigna anche se si dovesse essere in presenza di forme tumorali di dimensioni più grandi.

Leggi anche:

Timoma