La legge dello sforzo inverso

16

Quando parliamo di legge dello sforzo inverso a cosa ci stiamo riferendo? Per prima cosa iniziamo con il dire e sarà sicuramente capitato che ci sono volte in cui per quanto ci si impegni, ci si sforzi per arrivare ad un determinato obiettivo o risultato, capita che non si riesca ad ottenerlo. Questo accade perchè non in tutte le dinamiche, i risultati sono direttamente collegati allo sforzo che abbiamo messo in campo. Spesso si sente dire che se nella vita ci si impegna, se si cerca di dare il massimo, se non si molla, sicuramente si arriva ad ottenere quello che si vuole. Siamo spesso soggetti a interiorizzare un messaggio del genere che in maniera frequente proviene dal mondo dei social.

In tal senso è bene fare subito un minimo di chiarezza, partendo dal presupposto che se si vuole arrivare a certi obiettivi è per forza necessario mettere in campo delle energie. Infatti nulla viene non muovendosi, se vogliamo parlare di successo è bene sapere che questa dinamica tanto cercata è il risultato di una serie di fattori, vediamo quali sono:

  1. Per prima cosa un fattore del quale si deve tenere conto è la competenza di una persona.
  2. Un altro fattore importante è il livello di dedizione.
  3. Non dimentichiamo un fattore come quello dell’entusiasmo.
  4. Il fattore fortuna è un’altra cosa del quale bisogna tenere conto.

Negli ultimi anni è passato in maniera frequente un messaggio che riguarda il raggiungere un determinato successo, se si vuole arrivare ad un determinato obiettivo, si dovrà per forza fare uno sforzo in tal senso. Se nella vita una persona ha un sogno che coltiva nella propria mente e che in tal senso vuole realizzare, questo dobbiamo sempre ricordarci che dipende da una serie di fattori. Questi non sono tutti sotto al nostro controllo. Potrebbero prodursi delle casistiche nelle quali invece di agire è consigliabile non fare nulla, sembra un paradosso ma è vero.

Dinamiche sociali

Il tempo va utilizzato nel modo giusto e se avete in mente un progetto, dovrete lavorare molto per arrivare ad ottenere in tal senso dei benefici. Dobbiamo sempre ricordarci che ognuno di noi vive in una società estremamente competitiva. Tuttavia è pur vero che questa dinamica basata sullo sforzo, sul nostro impegno, sul fare, ha creato poi delle dinamiche sbagliare nelle persone che coltivano magari un senso di frustrazione e di infelicità.

Questo accade perchè ci sono magari persone che pur avendo studiato con impegno per anni, cercando di lavorare nel settore loro desiderato, magari non ci sono riusciti. Poi ci sono le persone che pur avendo maturato un livello di competenza elevato in un settore specifico oltre che impegnarsi sempre in maniera costante, non hanno ottenuto in tal senso alcun tipo di riconoscimento. Dovremmo forse fare nostro il motto di un filososo britannico che afferma che in alcuni casi, maggiore è l’ossessione che sviluppiamo perchè dobbiamo raggiungere un determinato obiettivo, più magari tendiamo ad allontanarci da questa meta.

Insegnamenti interiorizzati

Sicuramente ci è stato insegnato che nella vita senza alcun tipo di sforzo non arriviamo da nessuna parte. Tuttavia quello che probabilmente non ci hanno insegnato è il fatto che in alcune occasioni, serve avere un atteggiamento che sia da questo punto di vista il più calmo e sereno possibile.

In alcuni momenti può essere utile da questo punto di vista rallentare, imparare a guardare le cose in maniera più distaccata e tranquilla. Ci sono dei momenti nei quali siamo talmente impegnati a raggiungere un determinato obiettivo che rischiamo di perderci, magari anche non attribuendo l’importanza necessaria alla nostra salute.

Si tratta di dinamiche che possiamo vedere nel mondo odierno con una certa frequenza, pensiamo magari ad un dipendente che vuole avere una promozione nella propria azienda. Come agisce? La risposta corretta è che si impegna al massimo, magari lavorando un quantitativo di ore superiore alla norma. Convinto e persuaso del fatto che tramite questo impegno, si arriverà sicuramente al risultato sperato. Le cose magari non vanno come uno pensa, al contrario oltre a non arrivare a quello specifico obiettivo, capita anche di andare incontro a delle problematiche di salute, tali per cui il soggetto magari sviluppa dei disturbi legati all’ansia e ad una sindrome di natura depressiva.

Proprio per questo motivo è bene sapere che ci sono dei momenti in cui non è necessariamente detto che se investiamo tutte le energie che abbiamo in termini mentali ed emotivi in un determinato progetto, non è detto ci consenta di avvicinarci ma magari al contrario ci allontana dallo stesso.

In base alle affermazioni di uno psichiatra austriaco, afferma che il voler essere felici può essere molto simile ad una farfalla, maggiori sono gli sforzi che compiamo per avvicinarsi, maggiori sono le probabilità che scappi da noi. Una dinamica per esempio che vale per gli altleti i quali se devono arrivare ad un determinato risultato è molto importante riescano a placare l’inquietudine della loro mente, cercando di fare spazio in essa e liberandola da ogni possibile pressione. Questa dinamica applicata consente al corpo di agire in modalità quasi automatica.

Applicazione di questa legge

Un fattore importante che è bene sapere riguarda il fatto che l’applicazione della legge dello sforzo inverso, in pratica la rinuncia del tutto consapevole a fare sforzi, verso un obiettivo, non è certamente una modalità che risulta essere adatta a ogni circostanza. Si tratta in realtà di evolvere, riuscire a sviluppare una visione che tenga maggiormente conto di doti come l’essere riflessivi e lucidi. Questo ci permetterà di fare un’analisi del contesto, in modo tale da capire quando si rende effettivamente necessario riuscire a dare il massimo in termini di sforzi personali, al contrario capire invece quando è consigliabile non agire e quindi fare in maniera consapevole un passo indietro.

Per poter agire in questo modo è importante arrivare a capire che fare magari marcia indietro in determinati momenti o non impegnarsi in maniera tesa e costante, non è certo un modo per che vuol necessariamente dire che ci stiamo arrendendo. Da questo punto di vista è importante cercare di eliminare dalla nostra mente un pregiudizio in base al quale se in un progetto non diamo tutto quello che abbiamo, non stiamo facendo dal nostro meglio.

Personalità carismatica