Six Sigma cos’è : approfondiamo questa metodologia

27

Che cos’è il Six Sigma? La risposta corretta è che possiamo certamente definirlo come uno strumento che può dare un supporto nell’ottica di un miglioramento del livello di performance in termini di attività lavorativa a non solo. Il focus specifico che è quello di riuscire a fare una valutazione che impatta l’operatività all’interno di un contesto aziendale, cercando di capire quale sia il livello di efficienza che viene espresso.

Questa metodologia consente anche di rilevare i potenziali errori che si possono produrre nella fase operativa di un lavoro e si va a correggere. In primis è stato studiato per realtà di natura aziendale piuttosto complesse, grandi e articolate, questo tuttavia non esclude che si possa applicare anche a contesti che sono più piccoli.

Applicarla in concreto

Su cosa si focalizza nello specifico questo approccio? Per prima cosa si parte da un’idea specifica, in tutte le realtà di lavoro, i contesti produttivi ci sono delle dinamiche basate sulla logica dell’input e l’output, ora cerchiamo di capire meglio di cosa stiamo parlando? Riferendoci agli input è bene capire che sono identificabili con le specifiche azioni che una persona mette in campo, mentre parlando di output questi riguardano i risultati che andremo ad ottenere dopo aver messo in campo determinate azioni.

L’idea essenziale sulla quale ruota tutto questo metodo è il fatto che monitorando con attenzione gli input, possiamo anche monitorare gli output. Se dovessimo invece parlare di obiettivi specifici legati a questo approccio, quali dovremmo evidenziare? La risposta corretta è che si parte dal presupposto di migliorare le prassi, le metodologie, quelle che vengono definite procedure legate al lavoro per fare in modo tale che l’intero processo di lavoro risponda maggiormente a criteri basati sull’efficienza e sulla performance. Quali sono le fasi importanti che vanno valutate in un approccio del genere? Vediamolo insieme:

  1.  Per prima cosa se pensiamo ad un’attività di lavoro è importante per prima cosa riuscire a capire quale sia la problematica che riduce il livello di efficienza che una struttura tende ad esprimere.
  2. Non dimentichiamo poi la fase di raccolta di tutte le informazioni che sono necessarie per puntare poi a risolvere una determinata problematica, questa fase è molto importante.
  3. Nella fase successiva, si dovranno monitorare con attenzione le informazioni acquisite e analizzarle per arrivare a formulare degli schemi. Qual’è l’obiettivo di questa fase specifica? Si tratta di capire quali siano le cause e fare in maniera tale che si possa comprendere quali siano quelle che hanno determinato la problematica che si sta analizzando.
  4. Una volta individuato il problema, raccolti tutti i dati che servono, la fase successiva è quella legata alla ricerca di tutte le combinazioni possibili di soluzioni che possiamo mettere in campo. Chiaramente per cercare di trarre il massimo vantaggio da una fase del genere è importante saper sfruttare e dosare nel modo migliore tutto il tempo che serve.
  5. Arriverà poi la fase finale, non meno importante delle altre, quella in cui ci si preoccupa di mettere in campo e applicare in concreto la soluzione che si è ritenuto essere la più corretta è giusta per risolvere una determinata problematica. Se la problematica in oggetto non dovesse in tal senso risolversi al contrario dovesse rimanere, nonostante la soluzione messa in campo, servirà ripetere tutto il ciclo appena descritto.

Cardini della metodologia

Quando si utilizza e si applica una metodologia del genere è importante sapere che si basa su alcuni principi molto importanti nel momento in cui si deciderà di applicarlo, vediamo quali sono:

  • Per prima cosa è importante per tutte quelle persone che decidono di mettere in campo uno strumento del genere, per prima cosa avere un focus specifico. Questo riguarda il destinatario delle azioni che andremo a mettere in campo. Se devi mettere in campo specifiche soluzioni, mirate per risolvere un determinato problema, la prima cosa sulla quale dovrai porre la massima attenzione è chi risulta essere il destinatario finale del tuo lavoro. Questo destinatario potrebbe coincidere con il titolare della tua azienda, potrebbe essere un cliente che stai seguendo in quel momento specifico.
  • Per poter arrivare ad una soluzione soddisfacente della problematica lamentata dal suo cliente, per prima cosa si renderà necessario fare un’analisi approfondita di tutto il processo, partendo dal presupposto che è bene venga segmentato in passaggi molto piccoli. L’avvalersi di un sistema definito di misurazione, potrà sicuramente supportarti nella ricerca di eventuali punti critici da analizzare con molta attenzione.
  • Quale risulta essere il miglioramento relativo ad una metodologia del genere? La risposta corretta è che si tratta di un approccio che rivela il suo autentico potenziale nel momento in cui sei costante e tendi ad applicarlo in maniera continua. Nel caso in cui l’obiettivo non dovesse essere raggiunto, si potrà nuovamente utilizzare questa metodologia per fare in maniera tale che applicarlo nuovamente, possa portare alla soluzione della problematica.
  • Un altro passaggio molto importante del quale bisogna tenere conto nel momento in cui si esegue un’analisi approfondita di una problematica specifica, un fattore molto importante del quale è necessario tenere conto è il fatto che non si deve escludere nessuna persona che è direttamente coinvolta nel processo in quanto tale. Perché una soluzione abbia una grado di efficacia veramente adeguato è importante. Ci sono delle occasioni in cui è molto importante mettere in campo delle soluzioni che come tali abbiano un valore efficace e che siano il più possibili mirate.
  • Le soluzioni che si possono mettere in campo, possono essere efficaci oppure no, in ogni caso sono sicuramente soggette ad un processo di revisione e di miglioramento continuo, motivo per cui è importante non fissarsi o pensare che quelle proposte siano le migliori ma rimanere con una mente aperta. Proprio in tal senso è molto importante avere la mente aperta ed essere pronti all’ascolto se una persona coinvolta nel processo, dovesse magari mettere in discussione il lavoro che si svolge e la soluzione proposta.

Dopo aver approfondito nella maniera adeguata che cos’è il Six Sigma è bene sapere che non si tratta di un approccio che è legato solo ad una grande azienda, in realtà può trovare ambiti di applicazione a vari ambiti. Può avere una grande utilità se si tratta di risolvere problematiche che in quanto tali aiutano a risolvere problemi come una migliore gestione del tempo, oppure cercare di ridurre gli errori che possono presentarsi in un’attività.

Intelligenza artificiale e Oversonic Robotics