Donare cordone ombelicale, salvo bimbo francese

Per operare delle scelte giuste in tema di vita e di morte, occorre sempre avere un certo grado di apertura mentale, essere informati nel modo giusto e avere una certa consapevolezza di quello che è giusto fare, aiuta a creare strutture che possono nel corso del tempo conservare elementi del corpo umano ricchi di cellule rigenerative.

donazione cellule staminali,cellule staminali ematopoietiche,conservare il cordone ombelicaleLa conservazione del cordone ombelicale è un tema molto importante, in tal senso dobbiamo anche specificare che il cordone ombelicale è ricco al suo interno di sangue cordonale, questo presenta una ricchezza di cellule che hanno la capacità di rigenerare sangue, tessuti, un tema molto importante.

Donare cordone ombelicale, una scelta consapevole

Per questo motivo sono nate le banche del cordone ombelicale, vere e proprie strutture nelle quali è possibile donare il cordone ombelicale con il relativo sangue cordonale per poter essere conservato. Il processo prevede l’inserimento in contenitori criogenici e la loro conservazione a -200 gradi sotto zero.

In questo modo è possibile mantenere la ricchezza presente nel sangue cordonale per almeno 15 anni, parliamo della presenza di cellule staminali in grado oggi di curare almeno 80 patologie tra di loro differenti, tuttavia per poter dare alla medicina e alla ricerca una speranza vera in questo senso, occorre sempre la consapevolezza delle persone.

Donare cordone ombelicale, una cultura da diffondere

Un bimbo francese ha potuto tornare a vivere, dopo aver ottenuto delle staminali dal sangue cordonale di una mamma di Rimini, all’epoca del parto, invece di buttare via il cordone ombelicale con il relativo sangue cordonale ha deciso di donarlo alla banca pubblica del sistema sanitario dell’Emilia Romagna.

Un gesto che a distanza di anni ha permesso di salvare una vita, una scelta consapevole di una mamma informata e con una mente aperta, spesso per quanto si parli spesso di staminali e di cure legate a queste, manca una precisa e mirata informazione che aiuti le persone a comprendere l’importanza di un gesto come la donazione.

Categories: News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags: ,,,

Comments are closed