utilizzo cellule staminali: fare chiarezza

Se parliamo dell’utilizzo di cellule staminali occorre sicuramente fare un pò di chiarezza per cercare di comprendere meglio l’argomento. Bisogna parlare per prima cosa di cellule staminali embrionali e staminali tumorali.

Le cellule staminali sono al centro di una serie di ricerche che individua in esse delle potenzialità nella cura di patologie. Ad esempio nella medicina rigenerativa potrebbero un giorno servire per sostituire qualsiasi tipo di tessuto o organo malato.

Tuttavia ad oggi, l’unica terapia veramente valida utilizzata per l’applicazione terapeutica è quella legata al trapianto di midollo osseo. Viene anche utilizzata per curare alcune forme tumorali.

utilizzo cellule staminali: cosa sono?

Parliamo fondamentalmente di una cellula non specializzata, in grado di evolvere e trasformarsi e diventare molti altri tipi di cellule. Il termine cellula staminali indica però una particolare popolazione di staminali di natura tumorale.

In questo caso parliamo di cellule che servono come benzina per il tumore, sono molto resistenti alle terapie anticancro. Se parliamo quindi di cellule staminali tumorali indichiamo cellule del tumore con una capacità infinita di riprodursi.

L’utilizzo delle cellule staminali nel campo della ricerca è legato alla speranza futura di poter rigenerare interi organi e tessuti malati e di poterli sostituire.

Le staminali embrionali vengono utilizzate in maniera particolare nelle ricerche legate al sistema nervoso centrale. Per curare malattie come il Parkinson.

I risultati fino a questo momento ottenuti sono stati al di sotto delle aspettative. La ricerca però va avanti nella speranza di poter ottenere in futuro dei buoni risultati.

Utilizzo cellule staminali: il cordone ombelicale ne contiene?

All’interno del cordone ombelicale, sono contenute cellule staminali ematopoietiche in grado quindi di evolvere in tutti gli elementi del sangue.

Conviene quindi conservare queste cellule per usi futuri. Ci sono due strade che si possono utilizzare per conservare queste tipologie di cellule. La prima prevede la donazione al momento della nascita del bambino del sangue cordonale in banche del sangue pubbliche.

Diversamente si può decidere di utilizzare la quantità di staminali prelevate dal sangue cordonale del proprio bambino in banche private. Non è ancora ad oggi effettivamente chiaro quanto possano essere efficaci nella cura di patologie future. Alcune strutture private promettono risultati molto importanti in futuro ma non ci sono risultati concreti a supporto di tutto questo.

Nell’utilizzo di cellule staminali bisogna sempre tenere presente che negli individui adulti sono presenti. Una parte di queste staminali vengono utilizzate per riparare alcuni tessuti danneggiati. Il trapianto di midollo è utilizzato nella terapia di alcuni tumori del sangue.

La vera sfida della medicina rigenerativa consiste nel riuscire a riprogrammare le staminali adulte in maniera tale da ottenere vari tipi di tessuti.

Ripercorriamo quindi le tappe relative a questo approfondimento sulle cellule staminali. Le staminali vengono utilizzate nell’ambito della ricerca medica nella speranza che un giorno si possano sostitutire interi organi ammalati.

Le staminali tumorali invece sono cellule che hanno la capacità di riprodursi in maniera infinita e per questo motivo vengono studiate nella ricerca per mettere a punto terapie antitumorali più efficaci.

Categories: News dal Mondo,Ricerca scientifica

Tags: ,,

Comments are closed