Quali sono gli alimenti che contengono più vitamina c

117

Quali sono gli alimenti che contengono più vitamina C? In linea generale siamo abituati a pensare che siano le arance, in realtà questo modo di concepire le cose potrebbe non essere il più giusto e appropriato. L’istituto nazionale dei tumori presente negli Stati Uniti, attribuisce alla vitamina C, un ruolo molto importante.

Se assunta in dosaggi adeguati per il nostro corpo e il nostro organismo, possiamo certamente parlare di un nutriente che è molto importante per consentire al nostro corpo di mantenere costante nel tempo un buon livello di salute. Più i nostri tessuti sono sani e minore sarà l’impatto dei radicali liberi, si tratta in tal senso di sostanze che sono chimiche e hanno la caratteristica di essere molto reattive.

Vitamina C e alimenti

Dove possiamo trovare un buon quantitativo di vitamina C, molto importante per il nostro organismo? La risposta corretta è in vari alimenti, andiamo a vedere quali:

  • Uno degli alimenti nei quali possiamo trovare la vitamina c sono le verdure che hanno la foglia verde.
  • Uno degli alimenti nei quali possiamo trovare la vitamina c sono le patate.
  • Uno degli alimenti nei quali possiamo trovare la vitamina c sono i pomodori.
  • Uno degli alimenti nei quali possiamo trovare la vitamina c sono i broccoli.
  • Uno degli alimenti nei quali possiamo trovare la vitamina c è il melone.
  • Uno degli alimenti nei quali possiamo trovare sono le fragole.

Quello che sappiamo è che la vitamina c è contenuta in una serie di alimenti molto vari, alcuni li abbiamo illustrati in questo articolo, tuttavia sorge spontanea una domanda. Esiste un alimento specifico che rispetto a quelli conosciuti è maggiormente ricco di vitamina C? La risposta è si tuttavia al contrario di quello che saremmo portati a pensare non è l’arancia come comunemente viene percepita.

Parliamo di acerola

In realtà al contrario del comune percepito, l’alimento più ricco in assoluto di vitamina c si chiama acerola e viene anche definita come giliegia dell’India Occidentale oppure ciliegia delle Barbados. Da cosa deriva questo nome? La risposta corretta è che si tratta di un frutto dalle dimensioni molto piccole, similare alle ciliegie, queste vengono coltivate in alcuni paesi del Sud America.

Frutto e clima

Qual’è il clima ideale per fare in maniera tale che si possa sviluppare questo frutto? Si parla di climi che devono avere due caratteristiche specifiche, vediamo quali:

  1. Il primo fattore importante è che dev’essere un clima umido.
  2. Il secondo fattore molto importante è che dev’essere un clima caldo.

Dove si possono trovare questi frutti? Le zone in cui potremmo reperire questo frutto sono:

  • Nella zona a sud del Texas.
  • Nella zona nord del Sud America.
  • L’America centrale.

Secondo un recente studio questi frutti hanno la caratteristica di essere molto ricchi di vitamina c.

Vitamina c e benefici

Quali sono invece i benefici che sono legati al consumo della vitamina C? Vediamoli insieme:

  • Uno dei benefici è il fattore di prevenzione legato a patologie di natura tumorale.
  • Un altro beneficio che è legato all’assunzione di vitamina c sono legati al processo di invecchiamento.
  • Un altro beneficio è legato alle patologie di natura cardiovascolare.
  • Un altro beneficio è legato a patologie di natura neurodegenerativa.

Lo studio mette anche in luce come gli estratti oltre ai composti che sono bioattivi all’interno dell’acerola, sono importanti per il miglioramento nella nostra salute in generale, oltre alle proprietà antiossidanti, antitumorali, contro la glicemia elevata, come funzione protettiva della pelle.

Acerola e altri alimenti

Tra gli innumerevoli vantaggi che offre questo frutto, c’è anche un fattore da non sottovalutare che riguarda lo sviluppo di altre tipologie di alimenti di natura funzionale. Questa peculiarità dell’acerola tuttavia necessita di ulteriori approfondimenti e studi in vitro, clinici e dal vivo che siano focalizzati a capire meglio i meccanismi per lo sviluppo di altri prodotti alimentari.

Alimento naturale

Quando parliamo di alimento naturale a cosa ci stiamo riferendo? La risposta corretta è che si tratta di quello che nasce del tutto integro, privo di manipolazioni e quindi esattamente come la natura lo ha creato. Quali sono in tal senso alimenti che potremmo definire naturali? Vediamoli insieme:

  1. Uno degli alimenti che potremmo definire naturali è la frutta.
  2. Uno degli alimenti che potremmo definire naturali è la verdura fresca.
  3. Un altro degli alimenti naturali sono i legumi.
  4. Un altro degli alimenti che potremmo definire naturali sono i cereali in chicchi.
  5. Possiamo parlare ad esempio della frutta oleosa come le mandorle, le noci e le nocciole.

Si tratta di alimenti che in quanto tali, non necessitano di molte manipolazioni che possono limitarsi in tal senso a alla cottura magari in acqua o magari possono essere presentati crudi. In questa modalità, chiaramente la loro capacità di costituire un alimento nutritivo è elevata oltre a fornirci i benefici che hanno.

Parliamo di alimenti non naturali

Quali sono invece gli alimenti che da questo punto di vista non sono naturali? La risposta corretta è che si tratta di tutti quegli alimenti che hanno avuto una serie di manipolazioni che risultano essere necessarie affinchè possano essere assorbiti nel nostro organismo. Tra questi possiamo citare:

  1. Uno degli alimenti interessati alla manipolazione sono le bevande gasate.
  2. Un altro degli alimenti che necessitano di manipolazione riguardano lo scatolame in generale.
  3. La farina bianca.
  4. Il riso bianco.
  5. Lo zucchero bianco.
  6. Gli alimenti confezionati.

Per comprendere il valore nutrizionale di un alimento è importante conoscere se ha avuto un processo di manipolazione legato alla sua lavorazione. Sicuramente è importante da questo punto di vista, quando si fa la spesa, cercare alimenti che siano stati manipolati il meno possibile, freschi.

Considerazioni finali

Dopo aver affrontato in maniera approfondita quali sono gli alimenti che contengono più vitamina c è anche importante mettere in evidenza come sia necessario che il consumatore abbia una maggiore consapevolezza di quanto sia importante la propria salute, questo a livello mondiale.

Gli alimenti definiti naturali hanno un valore accresciuto in maniera particolare nel trattamento di malattie croniche, l’acerola ha una notevole domanda in paesi come gli Stati Uniti, il Giappone, oltre all’Europa.

Metabolismo lento cosa mangiare