Acqua proteica : le caratteristiche

128

Quando parliamo di acqua proteica a cosa ci stiamo riferendo? La risposta corretta è che si tratta di un prodotto che fino a poco tempo fa, nel nostro paese non si conosceva per nulla. In tal senso possiamo parlare di una novità, con un trend che si conferma essere in crescita e riguarda quei prodotti che le persone stanno iniziando a consumare che hanno al loro interno una quantità addizionale di proteine.

Questo segmento che risulta essere del tutto in crescita, sta portando alla creazione di sempre nuovi prodotti per tutte quelle persone che hanno deciso di cambiare il loro regime alimentare e arricchire il contenuto di proteine.

Approfondiamo questo prodotto

Quando ci riferiamo ad un prodotto del genere, ci stiamo riferendo a un’acqua minerale che ha un contenuto di proteine maggiore rispetto alla norma. Generalmente la quantità tende a variare dai 10 grammi ai 20 grammi e la sua origine è legata ai legumi, al collagene idrolizzato o al siero del latte.

Possiamo parlare di un prodotto univoco? No, in realtà la risposta corretta è che esistono differenti tipologie di acque di natura proteica, ognuna di esse presenta delle differenze. In alcune tipologie di questi prodotti, al loro interno possono esserci:

  1. Potremmo avere al loro interno la vitamina.
  2. Potremmo avere al loro intento i minerali, nello specifico il B6, il B12, il C e il D, oltre ad altri micronutrienti, nello specifico:
  • Uno dei nutrienti potrebbe essere lo zinco.
  • Un altro nutriente potrebbe essere il calcio.
  • Un altro nutriente potrebbe essere il magnesio.

Tipologia di dieta

Le persone che hanno deciso di adottare uno stile alimentare basato su una dieta iperproteica, sanno anche dell’esistenza dell’acqua proteica, tuttavia è bene dire che questa tipologia di prodotto ultimamente è cambiato passando da prodotto solo di nicchia a prodotto che è conosciuto ed è maggiormente popolare. Quindi a tutti gli effetti ha fatto un passaggio specifico dai negozi specializzati in tal senso a quelli definiti grande distribuzione. Quali sono le tecniche che hanno messo in atto i produttori per fare in maniera tale che queste acque siano maggiormente consumate? La risposta corretta è che per renderle di uso più comune, costituendo in tal senso un’attrattiva, i produttori hanno aggiunto in tal senso la formula con la presenza di zuccheri o aromi. Motivo per il quale se si sta cercando una bevanda che sia salutare in tal senso è bene che il consumatore controlli in maniera molto attenta la lista relativa gli ingredienti.

Utilizzi di questo specifico prodotto

Ora è giusto domandarsi quali siano gli utilizzi di un prodotto del genere. Vediamoli insieme:

  • Per prima cosa si tratta di un prodotto che risulta essere dissetante.
  • Si tratta di un’alternativa più che valida a prodotti quali le bibite e i frullati.
  • Si tratta di un prodotto che in funzione delle sue caratteristiche è in grado di aumentare l’apporto di proteine.
  • Si tratta di un prodotto più che valido per avere un buon recupero a livello muscolare in seguito ad un allenamento ( viene definita anche fase del post allentamento).
  • Tende a far diminuire la massa magra.

Quando inserire un prodotto del genere in un regime alimentare? La risposta corretta è che si tratta di una bevanda dagli indubbi benefici se si desidera seguire un regime alimentare sano e equilibrato. In ogni caso è bene sapere che in termini di apporto proteico, non ne è presente al suo interno una quantità tale per cui possa essere considerata come una sorta di fonte primaria.

Le proteine è bene sapere che sono molto importanti per avere un buon livello di benessere nell’organismo di una persona e generalmente si tendono ad introdurre all’interno del nostro corpo attraverso quello che si mangia, si parla in tal senso di:

  • Un alimento ricco di proteine è la carne.
  • Un altro alimento ricco di proteine è il pesce.
  • Un altro alimento ricco di proteine sono le uova.
  • I  latticini sono alimenti ricchi di proteine al loro interno.
  • I legumi sono alimenti ricchi di proteine al loro interno.

Chiaramente quando parliamo di un prodotto come l’acqua proteica è bene sapere che può essere un toccasana per differenti aspetti, vediamo quali:

  • Per prima cosa è un’ottima alternativa ai frullati.
  • Un’ottima alternativa ad altre bevande di natura proteica.

Si tratta di una bevanda preziosa per chi è sportivo, infatti può essere utilizzata come integratore da tutte quelle persone che magari stanno seguendo un regime alimentare di natura chetogenica o hanno in tal senso una carenza di proteine in forma del tutto leggera. Si tratta di un prodotto adatto anche a quelle persone che magari hanno terminato un allenamento, una gara, perchè aiutano da questo punto di vista al recupero di natura corporea.

Sono un valido supporto nella riparazione di fibre muscolari, contrastano il senso di affaticamento che si potrebbe provare, contrastano i crampi di natura muscolare e anche la disidratazione.

Ci sono vari studi che hanno messo in evidenza come questa tipologia specifica di acqua, ricca al suo interno di proteine, trattandosi di un prodotto arricchito con il collagene, se viene assunta in forma di routine, nella quale è anche previsto che si svolga un’attività fisica che sia del tutto regolare, potrebbe donare dei benefici in termini di massa, riducendo in tal senso la massa grassa e tendendo ad aumentare la massa invece definita magra.

Possibili effetti collaterali

Ad oggi, trattandosi di un prodotto del tutto nuovo, non sono state anche promulgate delle linee guida specifiche in merito all’acqua proteica, in linea generale è bene dire che non ci sono rischi a consumare un’acqua del genere. In ogni caso, se la persona dovesse soffrire di alcune specifiche patologie, in tal senso dovrebbe sicuramente avere una maggiore attenzione e eventualmente rivolgersi al proprio medico prima di assumere un’acqua del genere.

Sicuramente è bene non assumere una tipologia di acqua del genere, oltre a non dover chiaramente procedere in autonomia se si dovesse avere una funzionalità in termin renali che risulta essere rispetto ad una condizione normale ridotta, se si dovessero avere problemi di metabolismo, allergie a proteine del siero.

Alimentazione ricca di proteine