Fiato corto e affaticamento muscolare : le cause

125

Il fiato corto e l’affaticamento muscolare a cosa potrebbero essere collegati? Per prima cosa è bene sapere che se una persona percepisce un senso di stanchezza o magari un affaticamento, questi potrebbero essere i sintomi di una problematica di salute. Se la sintomatologia dovesse persistere nel tempo, se legati a questi sintomi emerge da parte del soggetto una preoccupazione, se tendono a interferire con le attività che quotidianamente si svolgono, da questo punto di vista è consigliabile rivolgersi al medico, per consentirgli di fare una valutazione da un punto di vista clinico del paziente.

La comprensione di quali siano le cause che sono collegate a questi sintomi, potrebbe fornire un valido supporto per cercare di capire se uno di questi tende a influenzare quello che risulta essere il benessere dell’organismo.

Parliamo di cause

Quali potrebbero essere le cause che portano una persona ad avere dele problematiche del genere? Vediamole insieme:

  1. Una delle cause possibili, potrebbe essere un’insufficienza di natura cardiaca congestizia.
  2. Un’altra delle cause possibili potrebbe essere la Fibromialgia.
  3. Un’altra delle cause specifiche potrebbe essere una forma d’ansia generalizzata.

Approfondiamo l’insufficienza cardiaca congestizia

Quando di produce una condizione del genere? Tende a verificarsi nel momento in cui il muscolo cardiaco ( il cuore) tende a non pompare la quantità di sangue sufficiente che dovrebbe essere presente in tutto il corpo, per garantire un funzionamento ottimale dell’organismo. Quali sono le condizioni in tal senso che potrebbero causare queste problematiche? Vediamole insieme:

  • Potrebbe essere legata ad una condizione come il restringimento delle arterie.
  • Potrebbe essere collegata ad una condizione come l’ipertensione.
  • Potrebbe essere collegata ad una patologia di natura coronarica.

Per quanto invece riguarda i sintomi relativi all’insufficienza cronica cardiaca abbiamo:

  1. Uno dei sintomi che il paziente potrebbe avere prevede la mancanza di respiro se magari si è impegnati nello svolgimento di un’attività fisica.
  2. Un altro sintomo che una persona potrebbe avere è legato alla debolezza muscolare.
  3. Potrebbero esserci altri sintomi? La risposta è si, tra questi abbiamo un aumento di peso del tutto inaspettato causato da ritenzione di natura idrica, un gonfiore che si produce nella zona addominale, la nausea, il battito cardiaco che risulta essere irregolare. Da questo punto di vista è molto importante informare il proprio medico, per poter impostare in tale modo una terapia che sia efficace, oltre a dover fare delle modifiche al proprio stile di vita.

Parliamo di fibromialgia

Quando parliamo di fibromialgia, ci stiamo riferendo a sintomi che possono includere al loro interno problematiche quali i dolori di natura articolare, i dolori di natura muscolare, in zone come i tendini e i legamenti. Questi contribuiscono in maniera sostanziale a sensazioni quali l’affaticamento e la debolezza muscolare. Potrebbero esserci in tal senso ulteriori sintomi? La risposta è si, vediamo quali sono:

  1. Un altro sintomo in tal senso potrebbe essere una sindrome dolorosa che interessa la zona del torace.
  2. Un altro sintomo potrebbe essere legato alla presenza di dolori nella zona dei muscoli.
  3. Un altro sintomo potrebbe essere quello di avere un battito cardiaco che risulta essere irregolare.
  4. Un altro sintomo potrebbe essere legato alla sensazione di avere una mancanza in termini di respiro.

In linea generale la fibromialgia non rappresenta a tutti gli effetti un pericolo per la vita del paziente, oppure possa causare dei malfunzionamenti che interessano gli organi, tuttavia potrebbe causare una sindrome dolorosa, un senso di affaticamento, un disagio che risulta essere da questo punto di vista costante e cronico.

Da questo punto di vista è bene sapere che il soggetto, trovandosi in una condizione di stress e dormendo magari male, potrebbe avere un peggioramento in termini di sintomi, al contrario se il soggetto fa esercizio di tipo aerobico con un impatto che risulta essere basso, quale il camminare, l’andare in bicicletta, andare su una cyclette, queste attività potrebbero costutuire un lenitivo nella sindrome dolorosa e nel disagio percepito.

Parliamo di ansia

Se una persona dovesse soffrire di un disturbo di ansia generalizzato ( abbreviato viene definito Gad), si potrebbero manifestare differenti sintomi, tra questi abbiamo:

  • Una preoccupazione del tutto immotivata e eccessiva.
  • Uno stato d’ansia che tende a rimanere costante nel tempo.
  • Una preoccupazione che non risulta avere alcun tipo di fondamento.

Lo stato d’ansia potrebbe essere talmente marcato da portare un soggetto a percepire uno stato del genere anche se deve compiere semplici azioni nella vita di tutti i giorni, come ad esempio preparare la colazione, farsi una doccia, andare e lavorare. Parlando nello specifico dei sintomi d’ansia generalizzata quali potremmo avere? Vediamoli insieme:

  • Uno dei primi sintomi che il soggetto potrebbe percepire è una mancanza in termini di respiro.
  • Un altro sintomo che il soggetto potrebbe avere è una tensione di natura muscolare e un senso di affaticamento.
  • Un altro sintomo che il soggetto potrebbe avere sono palpitazioni di natura cardiaca.
  • Un altro sintomo potrebbe essere una sensazione di vertigine.
  • Un altro sintomo che il soggetto potrebbe avere è la sudorazione.

Debolezza muscolare e fiato corto

La percezione di una debolezza che il soggetto potrebbe avvertire, può essere causata dal fiato corto, questo potrebbe innescare delle condizioni specifiche, vediamo quali sono:

  •  Una delle problematiche alle quali una persona potrebbe andare incontro è un incremento della difficoltà a respirare quando si è sotto sforzo o anche a riposo.
  • Un’altra problematica che il soggetto potrebbe avere è una difficoltà di natura respiratoria quando si è distesi.
  • Un’altra problematica che il soggetto potrebbe avere sono le apnee notturne.
  • Un’altra problematica che il soggetto potrebbe avere è legata al russare in maniera profonda.
  • Un’altra problematica che il soggetto potrebbe avere è legata all’avere l’emicrania quando si risveglia durante la mattinata.
  • Un’altra problematica che il soggetto potrebbe avere è un senso di stanchezza che si produce durante lo scorrere della giornata.
  • Un’altra problematica che il soggetto potrebbe avere è legata ad un senso di affanno.

Se invece stiamo parlando di patologie di natura muscolare, se il soggetto dovesse percepire uno stato di debolezza a livello muscolare, potrebbe manifestarsi una difficoltà di natura respiratoria, in maniera particolare se ci si trova in posizione distesa e durante le ore notturne.

Affaticamento oculare